03/07/2017 - Comunicato stampa: Mercato autovetture a giugno 2017 +12,9%

A giugno fortissima spinta delle case automobilistiche e dei concessionari. Negli ultimi 4 mesi mercato come sulle montagne russe

Tag: mercato auto giugno 2017

Roma, 3 luglio 2017 - Secondo i dati diffusi oggi dal Ministero dei Trasporti, il mese di giugno si è chiuso con 187.642 immatricolazioni di auto nuove, segnando un +12,9% rispetto allo stesso mese del 2016.

Commenta Filippo Pavan Bernacchi, presidente di Federauto, l'associazione che rappresenta i concessionari di tutti i brand commercializzati in Italia: “Negli ultimi 4 mesi il mercato è andato come sulle montagne russe: incremento a marzo, aprile in flessione, ripresa a maggio e forte ripresa a giugno. Il risultato estremamente positivo di giugno è figlio soprattutto dalla battaglia tra le case costruttrici che vogliono accaparrarsi punti di quota. In ballo gli importanti premi legati al risultato del primo semestre. A beneficiarne sono i clienti che trovano delle promozioni incredibili – anche sulle kilometrizero - sia sui marchi generalisti sia sui premium. Comprare un’auto oggi? Non sembra essere mai stato così conveniente”.

L’Osservatorio Federauto, che dispone dei dati puntuali di una vasta campionatura dei concessionari di tutti i brand dislocati su tutto il territorio nazionale, fa presente però che nei punti vendita, in giugno, non si è registrato il traffico di clientela che i dati farebbero intuire.

Su questo aspetto conclude Pavan Bernacchi: “Questo particolare risvolto potrebbe essere giustificato dal forte ricorso alle kilometri zero; autoimmatricolazioni in capo a case o concessionari che vanno ad ingrossare il canale della società che infatti è salito del +33,6%. Le kilometrizero sono ‘anticipi di vendita’ che verranno fisiologicamente riassorbiti nei prossimi mesi. Un canale in forte crescita che permette, in questo momento, di acquistare delle vetture a un prezzo a metà strada tra il nuovo e l’usato recente”.

Federauto riscontra infine con piacere la nomina del concessionario Francesco Maldarizzi a Cavaliere del Lavoro. Si tratta di un riconoscimento importante per il settore dell’automotive, che giunge a 16 anni dalla nomina a Cavaliere di Vincenzo Malagò.